2012: riusciremo a ridurre la spesa pubblica?


L’inizio del nuovo anno riproporra’ il tema del contenimento della spesa pubblica. La mano pubblica pesa per il 52% del PIL in Italia, cifra di poco superiore alla media europea e che quindi non dovrebbe preoccupare (anche se siamo dietro solo alla Francia e pochi altri). Tuttavia, la spesa pubblica italiana e’ tra le meno efficienti nei paesi del vecchio continente, e se a questo sommiamo il peso della corruzione e le procedure poco trasparenti con la quale la pubblica amministrazione gestisce i denari dei taxpayers, allora e’ facile capire dove e come prendere i soldi per gli investimenti in Italia.

Interessanti articoli oggi sulla Stampa:

– Paolo Baroni, “Sprechi, governo a caccia di 5 miliardi” (link)

– Tonia Mastrobuoni, “Baldassarri: ruberie mostruose da cancellare” (link)

– Paolo Baroni,”Nell’ultimo decennio spesa cresciuta del 24%” (link)

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *