A colloquio con un premio Nobel


Non capita spesso di poter far domande ad un premio Nobel fresco fresco per l’economia. Professore a Princeton, Christopher Sims e’ stato ospite di Cerge-ei qua a Praga per una conferenza dal titolo “Current macroeconomics and reality”. La lecture e’ stata molto interessante, soprattutto sapere che il monetarismo non pare piu’ essere la regola d’oro dell’economia che, se qualcuno non se ne fosse ancora accorto, torna ad essere una scienza sociale a tutti gli effetti.

Il momento di gloria l’ho avuto con due domande su eurobonds e Grecia. Sul primo tema, il prof. Sims propone una formula di eurobonds ‘blindati’ con la possibilita’ di ricorrere a tasse europee a garanzia dell’emissione. L’elemento debole di questa visione pare essere chi mette le tasse, secondo Sims la BCE (o un istituto diverso dalla Commissione), il che mi pare quantomeno complesso. Sul secondo punto, Sims ha fatto notare come l’Euro abbia gia’ dimostrato di reggere la bancarotta di uno stato membro in quanto la Grecia e’ GIA fallita, ma ha aggiunto che sarebbe incomprensibile la decisione di far uscire dall’Euro tutti i paesi che falliscono (come sostenuto da qualcuno in Commissione, sara’ per quello che Sims non propone di dare a loro la facolta’ di tassare).

Qua sotto il video completo, il mio intervento dopo 1 ora, 21 minuti e 30 secondi. Buona visione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *