Il femminicidio in Italia


Per quelli che guardano l’Italia e pensano ad un Paese moderno e molto avanzato rispetto ad altre nazioni, consiglio di guardare questa interessante statistica della Stampa di Torino sul femminicidio in Italia: 95 morti dall’inizio dell’anno. Significa una donna uccisa ogni tre giorni.

Oltre ad avere il sospetto che queste statistiche siano spesso sottostimate, soprattutto quelle sulle violenze alle donne, il dato molto interessante e’ notare come non vi siano differenze tra nord e sud d’Italia. Il problema e’ nazionale e non geograficamente limitato.

Questo spiega il basso tasso di occupazione delle donne, il basso salario a parita’ di funzione rispetto agli uomini, la scarsa presenza femminile nelle alte cariche dirigenziali, il basso tasso di natalita’, etc. Insomma, la cultura sostanzialmente maschilista del Paese ci sta costando parecchio anche in termini di benessere.

L’Unione Europea non e’ solo l’euro, ma anche esempio di politiche moderne dalle quali l’Italia dovrebbe prendere esempio.

Tag:,