Le sanzioni iraniane ed il prezzo del petrolio


Il prezzo del petrolio potrebbe scendere ancora. Questo e’ l’annuncio dell’Energy Information Administration (EIA), agenzia del governo di Washington, alla luce dei recenti sviluppi del negoziato sul nucleare iraniano. La premessa necessaria e’ che non c’e’ ancora nessuno accordo e che le sanzioni sono ancora tutti in vigore. La prova di tale situazione e’ venuta dalla decisione dell’Unione Europea di reinserire nella lista 33 entita’ iraniane che erano state temporaneamente rimosse in conseguenza di una decisione della Corte.

Tuttavia, l’EIA ha calcolato che, nel caso in cui le sanzioni venissero rimosse, l’Iran potrebbe arrivare ad esportare circa 700.000 barili di petrolio al giorno entro la fine del 2016. Questo si tradurrebbe in un calo di 5-15$ al barile oltre al crollo del 50% gia’ registrato nel 2014. Tuttavia, le previsioni dell’agenzia rimangono di 59$ al barile nel 2015 e di 75$ nel 2016.

Tag:, ,