Perche’ la politica estera e’ sparita dalla campagna elettorale?


L’Italia e’ circondata da crisi in nord Africa, nel Sahel ed in Medio Oriente, Orsi e Scaroni sono accusati di tangenti internazionali per affari in India e Brasile, i nostri maro’ sono a Nuova Delhi in attesa di sapere dove dovranno affrontare il loro processo, ma ci sono solo quattro notizie nella sezione esteri della rassegna stampa della camera di oggi.

1. Il primo e’ a firma di Fiamma Niresteina titolo “l’integralismo nasconde la voglia di occidente, crollano nozze e nascite”. La tesi e’ che i paesi islamici siano sempre piu’ radicali e che il radicalismo, opposto alla cultura occidentale, abbia causato il crollo del tasso di natalita’. Fantasia fertile direi;

2. Il Mali di Federico Semprini come gia’ commentato;

3. Un pezzo della Stampa sulla volonta’ di Obama di ridurre l’arsenale atomico dell’ottimo Maurizio Molinari;

4. Un commento di Guido Olimpo sul fatto che chi ha materialmente ucciso Osama Bin Laden potrebbe non avere il diritto alla pensione ed alla sanita’ per aver lasciato in anticipo la Marina militare.

Ecco, poi ci sarebbe l’Europa (che conta per quasi il 60% dei nostri scambi commerciali), ma anche gli Stati Uniti, la Cina, il Brasile e gli altri BRICS, per non parlare delle notizie ‘buone’ dal mondo che potrebbero aiutare il dibattito su dove l’Italia dovrebbe andare e cosa potrebbe diventare. Invece niente, il mondo per gli italiani finisce a Tarvisio, Otranto e Ventimiglia. Sara’ per questo che la campagna elettorale non tratta questi temi, ma state ben certi che la realta’ bussa sempre due volte. Anche tre.

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *