Prima mossa della Mogherini


La nomina di Federina Mogherini ad Altro Rappresentate per la Politica Estera dell’Unione Europea non ha suscitato particolare entusiasmo, ma la prima decisione sara’ di grande impatto per il processo decisionale a Bruxelles. Contrariamente alla volonta’ di Catherine Ashton, la Mogherini non avra’ il proprio ufficio nella sede del Servizio Europeo di Azione Esterna, bensi’ direttamente alla Commissione. Quella che pare essere solo una distinzione geografica, il Berlaymont si trova proprio a lato della sede del SEAE, e’ in realta’ una decisione simbolica molto importante. La Commissione, che sarebbe l’esecutivo europeo, pare voler riaffermare la propria leadership in politica estera dopo che il Trattato di Lisbona aveva creato la nuova posizione ricoperta fino a qualche giorno fa da Lady Ashton.

L’Alto Rappresentante e’ anche il vice-presidente della Commissione, e se la Mogherini riuscira’ ad affermarsi anche nella gestione del bilancio di Europeaid, allora avremo fatto un passo importante verso la creazione di un vero Ministro degli Esteri europeo.

Tag:, ,